Maggio 21, 2024
CIBO

I Massari a Prati, la Puglia nel centro di Roma

In piena zona Prati ha da pochi mesi aperto I Massari, un locale che porta nella Capitale i veri sapori di una masseria pugliese all day long grazie ad un concept giovane e dinamico.

È risaputo come la cucina pugliese sia tra le più amate del nostro paese grazie a sapori tanto decisi quanto seducenti, ma quello che davvero stupisce è la smisurata varietà di prodotti di terra e di mare che racchiudono culture non distanti.

Nasce così nel quartiere Prati, precisamente a Piazza dei Martiri di Belfiore, questa nuova insegna che vuole portare gli autentici sapori di Masseria in chiave più internazionale con un proposta all day long che inizia a partire dalle colazioni. Ogni mattina vengono esposte sul bancone prelibatezze locali come pasticciotti crema e amarena, biscotti di mandorla, crostate, ciambellone con carote di Polignano a Mare, plumcake con olio extravergine di oliva accompagnati ad un caffè leccese o di Polignano a Mare.

Un nuovo spazio gastronomico, che è anche una vera e propria bottega agricola Made in Puglia in cui è possibile acquistare una vasta gamma di prodotti  della Masseria Dauna tra i vari; olio, confetture, melanzane sott’olio, pomodori e lenticchie….

La cucina de I Massari

La prima cosa che si nota appena si accede al locale è l’ampia cucina a vista che permette al cliente di avere una panoramica completa e di scorgere gli ultimi attimi prima dell’uscita dei piatti. È proprio qui che a pranzo vengono preparati nove piatti del giorno variabili a seconda dei prodotti (3 antipasti, 3 primi e 3 secondi) in accompagnamento al menu alla carta che viene prediletto per il servizio serale.

Dai piatti in carta spicca l’identità pugliese, ma ciò che rende forte questo locale è la ricerca della qualità di ogni singolo prodotto che permette alla Puglia di farsi largo; dalle patate di Polignano, al caciocavallo Podolico del Gargano, passando alle olive di Cerignola e al pane di Altamura.

Lo chef è Gianfranco Brescia, ex Osteria della Dogana a Foggia, un cuoco dalla grande esperienza culinaria pugliese con estro e tecniche mai banali, aiutato dal giovane sous chef Gianfranco Vitanostra.

Il locale

Lo stile de I Massari se pur in stile minimal richiama i gli usi e i costumi regionali, impreziosito da una sala luminosa circondata da luminarie tipiche delle feste di paese con arredamenti in terracotta, nicchie in pietra travertino e tavoli in legno che rendono l’ambiente caldo e ospitale.

L’idea è nata da un gruppo di ristoratori e produttori pugliesi che hanno voluto esprimere la loro forte identità in un quartiere che potesse coinvolgere a pieno i turisti e non.

Quella pugliese è una cucina identitaria non facile da replicare al di fuori dei confini del “Tacco dello Stivale”, in primo luogo per la reperibilità dei prodotti, ma I Massari hanno saputo integrare al meglio i produttori pugliesi garantendo una proposta fresca, stagionale e autoctona.

I piatti e il menu

Le portate proposte sono un continuo viaggio tra il mare e l’entroterra pugliese. Si inizia con un plateau di crudi con il pescato proveniente dal mercato del pesce di Manfredonia in provincia di Foggia, che offre un ampio ventaglio di prodotti così da avere una rotazione della proposta a seconda delle stagioni. Spiccano il fasolaro e le cozze pelose.

Si prosegue con un battuto di gambero rosso con crema di barbabietola o un carpaccio di ricciola con la tradizionale panzanella. Si passa poi ai classici della tradizione pugliese; purea di fave e cicoriella selvatica in olio extra di Frantoio “I Massari” e le orecchiette fatte a mano con cime di rapa e acciuga.

Tra i secondi emergono interessanti abbinamenti che scardinano un po’ la tradizione, mantenendo l’identità del locale. Tra i vari, la coscietta di quaglia con un jus della sua riduzione e il gambero rosso, un piatto che evidenzia la volontà di creare un qualcosa di diverso.

Non si può concludere senza assaggiare i dolci della casa, come nel caso dell’immancabile pasticciotto pugliese e l’ostia ripiena di croccante di mandorla.

I Massari è dunque una realtà giovane con una grande ambizione che ha avuto un grande riscontro già dai primi mesi in una zona come quella del quartiere Prati nella quale non sempre è facile differenziarsi.

Lo stile de I Massari se pur in stile minimal richiama i gli usi e i costumi regionali, impreziosito da una sala luminosa circondata da luminarie tipiche delle feste di paese con arredamenti in terracotta, nicchie in pietra travertino e tavoli in legno che rendono l’ambiente caldo e ospitale.

Dai piatti in carta spicca l’identità pugliese, ma ciò che rende forte questo locale è la ricerca della qualità di ogni singolo prodotto che permette alla Puglia di farsi largo; dalle patate di Polignano, al caciocavallo Podolico del Gargano, passando alle olive di Cerignola e al pane di Altamura.

Lo chef è Gianfranco Brescia, ex Osteria della Dogana a Foggia, un cuoco dalla grande esperienza culinaria pugliese con estro e tecniche mai banali, aiutato dal giovane sous chef Gianfranco Vitanostra.