Dicembre 4, 2022
NEWS VINO

LE DONNE DEL VINO DEL MONDO UNITE IN UN PATTO DI ALLEANZA

Dall’Australia all’Argentina, dalla Nuova Zelanda al Perù, 11 associazioni di enologia femminile siglano un Partnership Agreement al SIMEI Milano 2022

Il 17 Novembre, durante il II° Forum mondiale del vino al femminile, tenutosi al SIMEI Milano (Salone Internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento), undici associazioni di donne del vino del mondo si sono incontrate per far crescere progetti comuni e professionalità individuali.

Ma esattamente, chi sono Le Donne del Vino?

L’associazione nazionale Le Donne del Vino, fondata nel 1988, è nata come associazione senza scopi di lucro con
l’obiettivo di promuovere la cultura e la conoscenza del vino attraverso la formazione e la valorizzazione del ruolo della donna nel settore vitivinicolo. Ad oggi, conta più di 1000 produttrici tra ristoratrici, enotecarie, sommelier, giornaliste ed esperte.

Proprio durante il convegno intitolato «Donne, Vino, Futuro», tema dell’anno dell’Associazione italiana, e condotto da Suzanne Branciforte, wine consultant, la presidente Donatella Cinelli Colombini ha presentato i progetti realizzati dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino e il Partnership Agreement che legherà nel futuro le undici associazioni dell’enologia al femminile del mondo.

Si tratta di un patto di alleanza in cinque punti che impegnerà queste associazioni di vino al femminile nel mondo a favorire viaggi e esperienze formative delle altre, organizzando degustazioni scambievoli e il trasferimento di informazioni al fine di incrementare i rapporti fra le socie dei vari Paesi e la conoscenza dei mercati.

Il primo forum mondiale si è tenuto al SIMEI nel 2019, poco prima della pandemia da Coronavirus: quest’anno è stato anche un ottimo momento per tuttele delegazioni di illustrare le loro attività, spiegando la situazione post
Covid nel loro Paese con specifico riferimento al comparto enologico.

Nello specifico, hanno partecipato le rappresentanti delle associazioni: Amuva – Argentina, The Fabulous Ladies’ Wine Society-Australia, 11 Frauen und ihre Weine – Austria, Mujeres del Vino – Chile, Wow- Croazia,  Femmes de
Vin – Francia, Baia’s Wine – Georgia, Vinissima – Germania, Women in Wine – Nuova Zelanda, Las Damas del Pisco – Perù.

In questi giorni l’Australian Society of Viticulture and Oenology (ASVO) ha visitato le cantine delle Donne del Vino della Campania, le peruviane visiteranno le cantine delle Donne del Vino del Piemonte mentre le cilene stanno preparando un winery tour tra Veneto e Lazio.

In particolare, questa sera 21 Novembre, nella storica Enoteca Trimani, Carla Trimani ospiterà la Mujeres del Vino del Chile (MUV) per una degustazione con loro i vini. Grazie anche a Cecilia Alarcòn Salinas che ha facilitato questo incontro.

Sono particolarmente felice di questa apertura internazionale, non solo perché io stessa ne faccio parte (Le Donne del Vino – Lazio) ma perché vedo questa occasione una grande opportunità per discutere di formazione, innovazione, cambiamento e di come noi Donne del Vino guardiamo al futuro con coraggio, determinazione, entusiasmo per permettere alle nuove generazioni di coltivare un futuro migliore.