Dicembre 4, 2022
ALTRI LIVE CIBO

DOLCETTO O SCHERZETTO? A SPOLETO, PER HALLOWEEN, RITORNA DOLCI D’ITALIA

Ritorna Dolci d’Italia, il Festival nazionale in scena a Spoleto fino a martedì primo novembre.

Terza edizione per “Dolci d’Italia”, kermesse in scena a Spoleto fino al primo novembre con un’anteprima, quella di venerdì 28 ottobre, che ha visto arrivare in Umbria maestri culinari da tutta Italia. Negli ottanta stand del centro storico lezioni di pastry chef, cooking show, laboratori, cultura e attività fisica.

Al Chiostro di San Nicolò, per tutta la durata dell’evento, importanti pastry chef e cioccolatieri internazionali insegneranno le tecniche di lavorazione per realizzare capolavori di bontà presso la “Sweet academy”. La giornata di ieri, domenica 30 ottobre, si è aperta invece con la torta nocciolina di Daniela Ribezzo per poi passare al concorso “Emergente chef… il dolce è giovane in Umbria!” nella Sweet Academy tenuta da Luigi Cremona e Lorenza Vitali con i finalisti umbri dell’appena conclusa gara di “Emergente Chef – Centro Sud 2023“. Tra gli appuntamenti di oggi 31 ottobre, poi, da segnalare quello a cura di Slow food Umbria, “Tra sabini, etruschi, romani e longobardi: due dolci di tradizione in Umbria“, che vedrà la preparazione delle perugine fave dei morti e del ternano pampepato. Infine, domani martedì primo novembre, imperdibile è l’appuntamento con il profitterol di Luca Montersino e il pan di Spagna al mandarino con gelato all’olio di oliva di Paolo Trippini.

Mani in pasta” grazie ai numerosi laboratori distribuiti tra il Chiostro di san Nicolò, l’area “Piccoli pasticceri crescono” (uno spazio tra gioco e didattica per bambini da 6 a 12 anni, a cura dell’Associazione il Filo Rosso), e l’area “Cake design lab”, dove creare decorazioni e golose torte in pasta di zucchero con l’aiuto di Stella Sciamanna e Arianna Sperandio. “Dolci d’Italia” è anche sostenibilità, un modo per approfondire il più che mai attuale tema della “Filiera corta e sostenibile“. Ai saluti istituzionali di Andrea Sisti, sindaco del Comune di Spoleto, Aldo Amoni, presidente di Epta Confcommercio Umbria, Tommaso Barbanera, presidente di Confcommercio Spoleto, e Pietro Bellini, presidente del Gal Valle Umbra e Sibillini, son seguiti gli interventi di Andrea Marchini, professore all’Università degli studi di Perugia e Monica Petronio di Slow food Umbria.