Aprile 24, 2024
APERTURECIBOEVENTI

GABRINI A PRATI APRE ANCHE A CENA E INAUGURA “LA GIOSTRA DI GABRINI

 A partire dalla scorsa settimana Gabrini in Via Cola di Rienzo ha dato il via ad una proposta gastonomica serale dove è possibile testare le proposte dello chef Marco Moroni.

La storica Rosticceria Franchi a Prati in Via Cola di Rienzo è stata per anni uno dei punti cardine della gastronomia romana, ma a causa della pandemia e di una serie di gestioni non proprio perfette, è stata chiusa.

Oggi, proprio tra le stesse mura, è nato Gabrini, un locale che intende proseguire l’onda della gastronomia d’eccellenza in una chiave più moderna e varia, pur mantenendo l’idea di un tempo. Di giorno, è possibile attingere all’incredibile banco che vanta una svariata selezione di formaggi e salumi di differenti provenienze e pizze e lievitati di qualità.

Non solo gastronomia però! A partire dalla scorsa settimana è stata inaugurata la proposta serale dello chef Marco Moroni, una cucina che non dimentica i prodotti di qualità da banco, legati ad una cucina mai monotona.

La proposta serale di Gabrini

Per i proprietari di Gabrini, Camilla Castroni, Marco Moroni e la nuova holding operativa “quattroperquattro” capitanata da Leonardo Di Vincenzo, il passato della gastronomia italiana conta ed è il punto di partenza. Allo stesso tempo, credono però che sia importante legare una proposta che possa arrivare a tutti.

La proposta dello chef Marco Moroni, come detto, parte dal banco, non si possono non citare la selezione di salumi, italiani e spagnoli, i formaggi, come le mozzarelle da Caserta, Terracina, Paestum e Campo Felice e i pesci, tra cui il “salmone selvaggio pescato all’amo servito con burro alla alghe” e la “selezione di alici”.

Quanto il prodotto di partenza è già ottimo, metà dell’opera è compiuta, ma allo chef piace giocare e azzardare, come l’antipasto “Trippa di polpo alla romana”. Davvero interessanti e golosi i tagliolini burro, porro e Parmigiano Biogold 24 mesi e il carciofo seppie e vongole, un piatto che certifica la voglia dello chef di creare.

“La Giostra di Gabrini”

Per mettere in moto questa proposta gastronomica, a partire dal 4 aprile Gabrini accoglierà cuochi, pizzaioli e pasticceri da Roma e dall’Italia per una serata a fianco del resident chef Marco Moroni.

Gli ospiti lasceranno a Gabrini un piatto simbolo, rappresentativo della loro realtà, che vivrà nell’offerta gastronomica per circa due settimane. Ecco gli ospiti:

  • Giovedì 4 aprile si parte con Alessandra e Roberto Casamenti dell’osteria La Campanara di Galeata (FC).
  • Giovedì 18 aprile sarà la volta di Franco Franciosi dell’osteria Mammaròssa di Avezzano (AQ).
  • Giovedì 9 maggio Gabrini ospiterà Nu’bazzar di Salvatore Tassa da Acuto (FR).
  • Giovedì 23 maggio Gabrini ospiterà Stefano Callegari e il suo Trapizzino.
  • Mercoledì 5 giugno la serata vedrà protagonista Davide Del Duca di Osteria Fernanda (RM).

Sempre nel periodo estivo parteciperanno alla “Giostra di Gabrini” lo chef Marco Martini di Roma e, da Torino, lo chef Antonio Chiodi Latini.

Gabrini in questi primi mesi è riuscito a riportare in auge un locale che non era stato dimenticato mai romani e che ora con questa nuova veste non intende fermarsi!

Oggi, tra le mura della storica rosticceria Franchi, è nato Gabrini, un locale che intende proseguire l’onda della gastronomia d’eccellenza in una chiave più moderna e varia, pur mantenendo l’idea di un tempo.

La proposta dello chef Marco Moroni, come detto, parte dal banco, non si possono non citare la selezione di salumi, italiani e spagnoli, i formaggi, come le mozzarelle da Caserta, Terracina, Paestum e Campo Felice e i pesci, tra cui il “salmone selvaggio pescato all’amo servito con burro alla alghe” e la “selezione di alici”.

Per mettere in moto questa proposta gastronomica, a partire dal 4 aprile Gabrini accoglierà cuochi, pizzaioli e pasticceri da Roma e dall’Italia per una serata a fianco del resident chef Marco Moroni.