Giugno 23, 2024
EMERGENTEEMERGENTE CHEF

Ecco i finalisti di EmergenteChef Nord 2024!

Il 4 e 5 luglio presso Villa Terzaghi, la scuola di formazione presieduta dallo chef Carlo Cracco, sono ripartite le selezioni di EmergenteChef 2024, formato ideato da Luigi Cremona e Lorenza Vitali di Witaly, che ogni anno vede i giovani talenti del settore ospitalità e ristorazione, cimentarsi in una serie di gare.

La Selezione Nord, che ha visto sfidarsi i migliori chef under 30, ha decretato i primi 8 finalisti, 4 per ogni categoria, che di diritto accedano alle finali in programma a inizio 2024 ad Alma.

I finalisti di EmergenteChef Nord 2024

La selezione Nord degli chef si è divisa in due batterie: una il 4 luglio, dove gli chef hanno presentato alla giuria due ricette, realizzate con gli ingredienti di Brazzale e Querceta, che ringraziamo per i loro prodotti di alta qualità.

Ad avere la meglio nella prima batteria sono stati Daniele Rebosio di Hosteria Ducale* di Genova e Greta Anderlini di Massimiliano Poggi Cucina a Trebbo, in provincia di Bologna.

Daniele ha conquistato i giurati con l’animella di bovino, salsa teriaky e cicala di male e con il dolce al miele, timo, limone e arachidi.

Greta ha invece colpito nel segno con i testicoli di toro con cardoncelli, albicocche e carote e lo spaghetto freddo con pomodoro e prosciutto e mantecato nel suo grasso.

Il premio come miglior pane è stato ricevuto da Nicholas Reina, executive chef di DaV Milano by Da Vittorio, Brusaporto (BG).

Il 5 luglio l’ingrediente protagonista è stato il branzino di razza atlantica di Aquanaria. Gli chef che hanno passato il turno e completano il quadro dei concorrenti che affronteranno la finale ad Alma sono Matthias Kirchler, di Lunaris 1964 Gourmetrestaurant, a Cadipietra (BZ) e Andrea Pasca, sous chef di Condividere a Torino, il quale ha vinto anche il premo come miglior pane della giornata.

Matthias ha servito il branzino, tè alle erbe e cannolo di patate e la coppa di maiale nei Nebrodi.

Andrea Pasca ha invece portato ai giurati il “branzino come una Caesar Salad” e “l’anatra in un cortile di campagna”.

I premi e i partecipanti

Il premio come miglior abbinamento piatto-vino e consegnato dal nostro nuovo partner ViteVis è andato a Riccardo Furlan, sous chef di OsteriaV, Trabaleseghe (PD).

Sempre ViteVis ha dato il premio di miglior sostenibilità nelle preparazioni a Nicolas Zimmermann, chef de partie di Ristorante La Madernassa*, La Madernassa Resort, Guarene (CN).

Questi gli altri concorrenti in gara della Selezione Nord di EmergenteChef 2024

Andrea Fugnanesi, chef di Stua Noa Fine Dining dell’Hotel Concordia, Livigno (SO)

Giacomo Ranzato, sous chef di Ca’ Apollonio Heritage Bistrot&Gourmet, Romano D’Ezzelino (VI)

Antonino Margagliotta, sous chef di El Molin*, Cavalese, (TN)

Lorenzo Griselli, executive chef di Aqua Restaurant, Luni (SP)

Andrea Noto, sous chef di Trattoria Contemporanea*, Lomazzo (CO)

David Rottigni, chef di Agriturismo Larice, Bergamo

Giada Botarelli, chef di Terrammare, Milano

Roberto Suevo, sous chef di Il Moro, Monza

Matteo Corridori, chef di Roteo del MUSA Lago di Como, Sala Comacina (CO)

Mario Maniscalco chef ristorante Adagio Simaranto, Hotel&Retreat Calamandrana (At)

La Selezione Nord, che ha visto sfidarsi i migliori chef under 30, ha decretato i primi 8 finalisti, 4 per ogni categoria, che di diritto accedano alle finali in programma a inizio 2024 ad Alma.

Ad avere la meglio nella prima batteria sono stati Daniele Rebosio di Hosteria Ducale* di Genova e Greta Anderlini di Massimiliano Poggi Cucina a Trebbo, in provincia di Bologna.
Sempre ViteVis ha dato il premio di miglior sostenibilità nelle preparazioni a Nicolas Zimmermann, chef de partie di Ristorante La Madernassa*, La Madernassa Resort, Guarene (CN).
Nella seconda giornata gli chef che hanno passato il turno e completano il quadro dei concorrenti che affronteranno la finale ad Alma sono Matthias Kirchler, di Lunaris 1964 Gourmetrestaurant, a Cadipietra (BZ) e Andrea Pasca, sous chef di Condividere a Torino, il quale ha vinto anche il premo come miglior pane della giornata.

Il premio come miglior abbinamento piatto-vino e consegnato dal nostro nuovo partner ViteVis è andato a Riccardo Furlan, sous chef di OsteriaV, Trabaleseghe (PD). Sempre ViteVis ha dato il premio di miglior sostenibilità nelle preparazioni a Nicolas Zimmermann, chef de partie di Ristorante La Madernassa*, La Madernassa Resort, Guarene (CN).
Il premio come miglior pane è stato ricevuto da Nicholas Reina, executive chef di DaV Milano by Da Vittorio, Brusaporto (BG).